Azienda Sanitaria Locale - Verbano Cusio Ossola


lunedì 24 aprile 2017
Versioni alternative: dimensione testo
salta al contenuto [c]

Ti trovi in:  Home > L'ASL Informa > Comunicati Stampa

Comunicati Stampa

21/04/2017 - COMUNICATO STAMPA - APRILE MESE DELLA PREVENZIONE ALCOLOGICA
COMUNICATO STAMPA - APRILE MESE DELLA PREVENZIONE ALCOLOGICAIn occasione dell’ dell’Alcohol Prevention Day2017 l’ISTAT ha fotografato i consumi alcolici degli italiani:
Continua il trend discendente dei consumatori di bevande alcoliche, erano il 29,5% nel 2006 e sono il 22,2% nel 2015; I consumatori giornalieri sono il 21,4% della popolazione nel 2016. Continua invece ad aumentare la quota di coloro che consumano alcol occasionalmente (dal 38,8% del 2006 al 43,3% del 2016) e che bevono alcolici fuori dai pasti (dal 26,1% al 29,2%).
Due sono le fasce più a rischio
Gli adolescenti tra i quali diminuisce sensibilmente il consumo di alcolici negli ultimi 10 aa (dal 29 al 20,4% ), seppure con un andamento oscillante; i giovani di 18-24 anni (dal 22,8% al 12,2%) e gli adolescenti di 11-17 anni (22,9% e 17,9%). La popolazione giovane (18-24 anni) è quella più a rischio per il binge drinking, frequente soprattutto durante momenti di socializzazione, come dichiara il 17% dei ragazzi (21,8% dei maschi e 11,7% delle femmine).
L'Istat osserva che il consumo non moderato di alcol dei genitori influenza il comportamento dei figli. Il 30,5% degli 11-24enni, che vivono in famiglie dove almeno un genitore ha un consumo di alcol eccedente, ha abitudini alcoliche non moderate. La quota scende al 16,2% tra i giovani con genitori che non bevono o bevono in maniera moderata.

“ I nuovi modelli del bere proposti dal marketing e dalle mode sostenutenegli anni da strategie di mercato sono una realtà ben evidenziata in tutta Europa. L’Italia è oggi sotto l’effetto dell’onda lunga di abitudini di consumo avviate in realtà nord-europee, commenta Emanuele Scafato , Direttore dell’Osservatorio Nazionale Alcol dell’ISS che elabora i dati per la relazione al Parlamento del Ministero della Salute, appena pubblicata. Tuttavia grazie a importanti campagne di sensibilizzazione, si è già incominciata a verificare tra i giovani la sostituzione di queste abitudini con alternative culturali più salutari e socializzanti ad esempio legate al fitness o al cibo”

Gli anziani, nel consumo eccedono più gli ultrasessantacinquenni (36,2% uomini e 8,3% donne), con consumo quotidiano regolare elevato.

“In Italia circa710.000 persone seguono modalità di consumo che hanno già procurato un danno all’organismo o un’alcoldipendenza – sostiene Scafato – Si tratta di pazienti che hanno necessità di un trattamento che oggi è fornito a poco più di 72.000 alcolisti nei 499 servizi alcologici/SerD del SSN”. L’alcol, secondo l’OMS, oltre ad essere sostanza psicoattiva che può dare dipendenza, è sostanza cancerogena e responsabile di più di 62 tipi di malattie.

Il 22 aprile a Verbania riparte l’edizione 2017 di “Sicurala notte” per una guida sicura senza alcol, dalle ore 21 presso il pub O’Connors, appuntamento che rientra nell’attività di prevenzione prevista dall’ASL VCO in collaborazione con Associazioni di volontariato del territorio.
11/04/2017 - COMUNICATO STAMPA - OPEN WEEK SULLA SALUTE DELLA DONNA
COMUNICATO STAMPA - OPEN WEEK SULLA SALUTE DELLA DONNADal 18 al 24 aprile, in occasione della seconda Giornata Nazionale sulla Salute della Donna, l’Azienda Sanitaria VCO aderisce all’iniziativa offrendo visite ginecologiche gratuite nei giorni 18 – 19 – 20 – 21 – 24 aprile, dalle ore 15,00 alle ore 17,30 presso la SOC Ostetricia e Ginecologia di Verbania.
La prenotazione è obbligatoria, contattando il numero 0323-541345 o direttamente in reparto. È inoltre necessaria l’impegnativa del medico curante per visita ginecologica.

L’Azienda Sanitaria Locale VCO è stata premiata nel 2015 con l’assegnazione di un Bollino Rosa che l’Osservatorio nazionale sulla salute della donna (Onda), da sempre impegnata sul fronte della promozione della medicina di genere, dal 2007 attribuisce alle strutture ospedaliere attente alla salute femminile.
20/03/2017 - COMUNICATO STAMPA - CONFERITO INCARICO QUINQUENNALE DI DIRETTORE DI STRUTTURA COMPLESSA DI NEFROLOGIA - DOTT. MAURIZIO BORZUMATI
COMUNICATO STAMPA - CONFERITO INCARICO QUINQUENNALE DI DIRETTORE DI STRUTTURA COMPLESSA DI NEFROLOGIA - DOTT. MAURIZIO BORZUMATIIn data 16 marzo la Direzione Generale dell' ASL ha assunto l'atto deliberativo di conferimento al Dott. Maurizio Borzumati dell' incarico quinquennale di Dirigente Medico- Direttore Struttura Complessa di Nefrologia a seguito di valutazione espressa dalla Commissione esaminatrice che lo ha individuato idoneo a ricoprire tale incarico.
L' incarico avrà decorrenza dalla data di sottoscrizione del contratto individuale che avverrà prossimamente.
Il Dott. Maurizio Borzumati, classe 1969, si è laureato in Medicina e Chirurgia nel 1993 presso l'Università di Messina e si è specializzato in Nefrologia presso la medesima Università nel 1997.
Direttore facente funzioni della SOC Nefrologia dal 1 aprile 2011, è stato valutato positivamente e giudicato idoneo per il profilo professionale per la sua competenza specifica in ambito professionale e organizzativo, nonchè per la capacità di orientarsi con chiarezza su obiettivi specifici nell’ambito dell’organizzazione della SOC, che vede interagire ed integrare servizi territoriali ed ospedalieri.

La Direzione Generale formula al Dott. Borzumati i migliori auguri di buon lavoro.
16/03/2017 - COMUNICATO STAMPA - QUARTO PRELIEVO DI ORGANI PRESSO L’ASL VCO DALL’INIZIO DELL’ANNO
COMUNICATO STAMPA - QUARTO PRELIEVO DI ORGANI PRESSO L’ASL VCO DALL’INIZIO DELL’ANNONella notte tra mercoledì e giovedì 16 marzo presso l’Ospedale Castelli di Verbania è stato effettuato l’accertamento di morte cerebrale su una donna di 70 anni di Verbania.
Sono state avviate, con la collaborazione del personale medico ed infermieristico della Rianimazione, le procedure per la verifica dell'idoneità del potenziale donatore e successivamente si sono svolte nel corso della notte le operazioni di prelievo di organi che hanno impegnato, oltre al personale infermieristico e anestesista delle sale operatorie di Verbania, anche una équipe proveniente dalle Molinette di Torino per il prelievo del fegato, gli Urologi dell'ASL VCO, Dott. Francesco Marangi e D.ssa Gloria Maso per il prelievo di reni, per le cornee sono intervenuti gli Oculisti il Dott. Giuseppe Menicucci e il Dott. Lorenzo Nacca, mentre il prelievo della cute è stato effettuato dal Chirurgo dell’ASL Dott. Orazio Geraci.

Un grande ringraziamento ai familiari per la disponibilità e generosità dimostrate nell'acconsentire a questo estremo gesto d'amore, sicuramente anche da parte dei pazienti che con gli organi donati hanno ripreso a sperare in una vita migliore.

Il Direttore Generale Dott. Giovanni Caruso e Dott. Pasquale Toscano, Coordinatore Ospedaliero dei prelievi e trapianti di organi, ringraziano i familiari per il gesto d’amore che potrà ridare una speranza di vita ad altre persone e tutti gli operatori degli Ospedali di Domodossola e di Verbania e delle Molinette di Torino per il lavoro svolto per dare un futuro a chi è in stato di grande criticità.
06/03/2017 - COMUNICATO STAMPA - DEA OSPEDALE CASTELLI - PRECISAZIONI
COMUNICATO STAMPA - DEA OSPEDALE CASTELLI - PRECISAZIONIIn merito alla fotografia pubblicata su facebook, scattata da una cittadina che ritrae uno schermo di computer dell’ASL VCO raffigurante il gioco del solitario, siamo a precisare che immediatamente venuto a conoscenza del fatto il Direttore Generale ha dato indicazione di disinstallare immediatamente su tutti i PC aziendali i programmi relativi a giochi attualmente presenti nello standard del sistema operativo windows .

Inoltre nella prossima sostituzione che avverrà a breve dei nuovi strumenti informatici sarà inibito l’uso di programmi per un utilizzo ludico e per interessi individuali.

I Direttori delle Strutture sono stati invitati a ricordare ai propri collaboratori di utilizzare in modo corretto gli strumenti informatici a disposizione.

Il Direttore delle Professioni Sanitarie si è immediatamente attivato per approfondire il caso al fine di valutare i livelli di responsabilità.

Va comunque ricordato che la signora che ha pubblicato il post è stata precedentemente accolta in triage in tempi rapidi ed eventuali ritardi nella presa in carico del paziente non sono correlabili ai fatti sopra descritti.

Purtroppo il comportamento non corretto di singoli dipendenti rischia di compromettere il giudizio dei cittadini che si rivolgono alla sanità pubblica, a scapito dei tanti lavoratori di questa Azienda che lavorano con impegno, dedizione e professionalità anche in momenti critici come hanno saputo dimostrare in molte occasioni.

22/02/2017 - COMUNICATO STAMPA - FERMO PROGRAMMATO SERVIZIO PAGAMENTO TICKET WEB PER MANUTENZIONE
COMUNICATO STAMPA - FERMO PROGRAMMATO SERVIZIO PAGAMENTO TICKET WEB PER MANUTENZIONEPer un intervento di manutenzione domani giovedì 23 febbraio, a partire dalle ore 15:00 fino alle ore 19:00, i servizi di pagamento ticket on line non saranno disponibili.

Gli utenti saranno informati del fermo anche con comunicazione sui portali di riferimento e sarà comunque possibile terminare eventuali transazioni in corso.

Sarà possibile effettuare le operazioni di pagamento ticket agli sportelli del Banco Popolare e agli Uffici Cassa presenti all’interno del Centro Ortopedico di Quadrante di Omegna e al Centro Polifunzionale di Cannobio.

Ci si scusa per eventuali disagi non dipendenti dall’Azienda Sanitaria.
17/02/2017 - COMUNICATO STAMPA
Il Direttore Generale interviene in merito alle dichiarazioni di un "volontario" del servizio 118
Comunicato stampa completo
risposta per dichiarazioni volontario cri.doc
17/02/2017 - COMUNICATO STAMPA - COLLABORAZIONE TRA ASL VCO E ASSOCIAZIONE AMICI DELL'ONCOLOGIA
COMUNICATO STAMPA - COLLABORAZIONE TRA ASL VCO E ASSOCIAZIONE AMICI DELL'ONCOLOGIACon atto dello scorso 20 gennaio l’Azienda Sanitaria ha prorogato anche per l’anno 2017 il rapporto di collaborazione con l’Associazione Amici dell’Oncologia, che fin dalla sua nascita collabora attivamente con l’Azienda Sanitaria Locale VCO.

L’accordo prevede che l’Associazione metta a disposizione dell’ASL a titolo gratuito un medico Oncologo per l’effettuazione delle visite di follow up, secondo un programma condiviso con la SOC Oncologia dell’ASL, e uno Psicologo per il sostegno ai pazienti ed ai familiari dei pazienti oncologici per 30 ore mensili.

Il Direttore Generale ringrazia l’attenta sensibilità dell’Associazione e la generosa disponibilità a supportare l’attività dell’ASL e dei pazienti in un ambito particolarmente critico come quello oncologico anche con importanti donazioni.

Il Dott. Cozzi, Presidente dell’Associazione Amici dell’Oncologia, esprime soddisfazione per questo rinnovo, che consente all’Associazione di mantenere il proprio intervento diretto ai pazienti oncologici nelle varie modalità possibili.
13/02/2017 - COMUNICATO STAMPA - TERZO PRELIEVO DI ORGANI PRESSO L’ASL VCO DALL’INIZIO DELL’ANNO
COMUNICATO STAMPA - TERZO PRELIEVO DI ORGANI PRESSO L’ASL VCO DALL’INIZIO DELL’ANNONella notte tra venerdì e sabato 11 febbraio presso l’Ospedale Castelli di Verbania è stato effettuato l’accertamento di mor te cerebrale su un uomo del 1948 residente nel vercellese.
Sono state avviate, con la collaborazione del personale medico ed infermieristico della Rianimazione, le procedure per la verifica dell'idoneità del potenziale donatore e successivamente si sono svolte nel corso della notte le operazioni di prelievo di organi che hanno impegnato, oltre al personale infermieristico e anestesista delle sale operatorie di Verbania, anche una équipe proveniente dalle Molinette di Torino per il prelievo della cute, gli Urologi dell'ASL VCO, Dott. Antonio Rosa e D.ssa Maria Pia Bossola per il prelievo di reni, mentre per le cornee sono intervenuti gli Oculisti il Dott. Giuseppe Menicucci e il Dott. Lorenzo Nacca.

Un grande ringraziamento ai familiari per la disponibilità e generosità dimostrate nell'acconsentire a questo estremo gesto d'amore, sicuramente anche da parte dei pazienti che con gli organi donati hanno ripreso a sperare in una vita migliore.

Il Direttore Generale Dott. Giovanni Caruso e Dott. Pasquale Toscano, Coordinatore Ospedaliero dei prelievi e trapianti di organi, ringraziano i familiari per il gesto d’amore che potrà ridare una speranza di vita ad altre persone e tutti gli operatori degli Ospedali di Domodossola e di Verbania e delle Molinette di Torino per il lavoro svolto per dare un futuro a chi è in stato di grande criticità.
03/02/2017 - COMUNICATO STAMPA - SPORTELLO UFFICIO ACCETTAZIONE E CARTELLE CLINICHE PRESIDIO OSPEDALIERO DI DOMODOSSOLA – MODIFICA ORARIO APERTURA AL PUBBLICO
COMUNICATO STAMPA - SPORTELLO UFFICIO ACCETTAZIONE E CARTELLE CLINICHE PRESIDIO OSPEDALIERO DI DOMODOSSOLA – MODIFICA ORARIO APERTURA AL PUBBLICODal 13 febbraio 2017 lo sportello dell’Ufficio Accettazione e Cartelle Cliniche del Presidio Ospedaliero “San Biagio” di Domodossola sarà temporaneamente aperto al pubblico dal lunedì al venerdì dalle ore 9,30 alle ore 12,00, per una riorganizzazione dell’attività amministrativa.
31/01/2017 - SOPRALLUOGO DEI NAS PRESSO I DEA DI DOMODOSSOLA E DI VERBANIA E IL PUNTO DI PRIMO INTERVENTO DI OMEGNA
SOPRALLUOGO DEI NAS PRESSO I DEA DI DOMODOSSOLA E DI VERBANIA E IL PUNTO DI PRIMO INTERVENTO DI OMEGNANei giorni 24, 26 e 30 gennaio i NAS di Torino hanno effettuato ispezioni igienico sanitarie rispettivamente presso i DEA di Domodossola e di Verbania e presso il Punto di Primo Intervento di Omegna.
Le verifiche dei Carabinieri dei NAS hanno riguardato per ciascuna sede l’aspetto strutturale, i locali, il personale, le modalità operative, con la richiesta dei dati di afflusso nelle date più critiche (Pasqua, Natale e Capodanno 2016).

Nello specifico:
Il 24 gennaio presso il DEA di Domodossola i militari, accompagnati dal responsabile del Presidio Dott. Pasquale Toscano, hanno effettuato le verifiche strutturali, organizzative e sulla tenuta dei farmaci, anche quelli ad azione psicotropa / stupefacente e dispositivi medici presenti, che è risultata corretta. Non sono state riscontrate situazioni di sovraffollamento.

Il 26 gennaio presso il DEA di Verbania i militari, accompagnati dal Dott. Paolo Gramatica, Direttore della SOC Medicina e Chirurgia d’Urgenza, hanno effettuato le medesime verifiche, ed è stata riscontrata una normale condizione igienica sanitaria dei locali, le condizioni di assistenza dei degenti, la presenza dei medici, degli infermieri e degli operatori sanitari che risultano sufficienti in relazione al bacino di utenza. È stata inoltre verificata la corretta tenuta delle specialità medicinali impiegate, le modalità di conservazione, la tenuta dei prescritti registri delle sostanza ad azione psicotropa, che sono risultati correttamente compilati.

Il 30 gennaio presso il Punto di Primo Intervento di Omegna i militari, alla presenza della D.ssa Silvia Mazza, hanno effettuato analoghe verifiche rilevando che lo stato di manutenzione delle attrezzature medicali risulta in buono stato manutentivo. E’ stata inoltre effettuata una verifica sulla corretta detenzione delle specialità medicinali utilizzate e sulle modalità di conservazione, non rinvenendo farmaci scaduti, guasti o imperfetti.

Il Direttore Generale Dott. Giovanni Caruso esprime la propria soddisfazione per il positivo esito dei sopralluoghi, che non ha dato occasione di rilevare alcuna prescrizione o sanzione all’Azienda Sanitaria, e ringrazia il personale per l’attenzione al rispetto delle normative vigenti che viene profusa unitamente all’impegno per offrire ai cittadini un’assistenza sanitaria di qualità, in particolare in quest’ultimo periodo che ha visto aumentare gli accessi per l’epidemia influenzale con accesso di 109 persone il 31 dicembre e di 90 persone il 1 gennaio 2017 presso il DEA di Verbania, a fronte di una media di 70 accessi giornalieri. A Domodossola il 31 dicembre gli accessi sono stati 74 e il primo gennaio 85, a fronte di una media di 63 accessi.
30/01/2017 - COMUNICATO STAMPA - PRELIEVO DI ORGANI PRESSO L'OSPEDALE SAN BIAGIO DI DOMODOSSOLA
COMUNICATO STAMPA - PRELIEVO DI ORGANI PRESSO L'OSPEDALE SAN BIAGIO DI DOMODOSSOLASabato 28 gennaio presso la Rianimazione dell'Ospedale San Biagio di Domodossola è stato effettuato l’ accertamento di morte cerebrale su un uomo di 72 anni residente in Valle Antigorio.
Durante le fasi di accertamento è stata verificata con i familiari l'eventuale espressione in vita sulla donazione di organi del loro congiunto; avendo ricevuto informazioni sulla non contrarietà alla donazione e acquisito il consenso scritto, sono state avviate nel pomeriggio con la collaborazione del personale medico ed infermieristico della Rianimazione le procedure per la verifica dell'idoneità del potenziale donatore.
Contemporaneamente in stretto contatto con il Coordinamento Regionale dei prelievi e dei Trapianti di organi è iniziata la ricerca di riceventi compatibili iscritti nelle liste d'attesa per trapianto del Piemonte o, se necessario, di altre regioni italiane. Si sono così svolte nel corso della notte le operazioni di prelievo di organi che hanno impegnato, oltre al personale infermieristico e anestesista delle sale operatorie di Domodossola, anche Chirurghi Epatici provenienti dalle Molinette di Torino, gli Urologi dell'ASL VCO, D.ssa Maria Pia Bossola e Dott. Francesco Marangi per il prelievo di reni, mentre per le cornee sono intervenuti il Dott. Mariano Pescia e la D.ssa Domenica Fiore, medico Oculista e medico della Direzione Sanitaria dell'Ospedale San Biagio.
Un grande ringraziamento ai familiari per la disponibilità e generosità dimostrate nell'acconsentire a questo estremo gesto d'amore, sicuramente anche da parte dei pazienti che con gli organi donati hanno ripreso a sperare in una vita migliore.

Il Direttore Generale Dott. Giovanni Caruso e Dr. Pasquale Toscano, Coordinatore Ospedaliero dei prelievi e trapianti di organi, ringraziano i familiari per il gesto d’amore che potrà ridare una speranza di vita ad altre persone e tutti gli operatori dell'ASL VCO e delle Molinette di Torino per il lavoro svolto per dare un futuro a chi è in stato di grande criticità.
20/01/2017 - COMUNICATO STAMPA - ACCORDO ASL / SINDACATI AREA DIRIGENZA PROFESSIONALE – TECNICA - AMMINISTRATIVA
COMUNICATO STAMPA - ACCORDO ASL / SINDACATI AREA DIRIGENZA PROFESSIONALE – TECNICA - AMMINISTRATIVANella giornata di giovedì 19 gennaio, al termine della riunione con le Organizzazioni Sindacali della Dirigenza di Area Dirigenza professionale – Tecnica – Amministrativa (Snabi, CiDaSi.Dir.S.S., UIL FPL, FASSID, Fedir), si è sottoscritto un accordo sulla valorizzazione e graduazione degli incarichi dirigenziali.

L’accordo coinvolge 37 dipendenti. In considerazione della graduale applicazione dell’Atto Aziendale e solo per l’anno 2017 le risorse residue verranno finalizzate al riequilibrio del trattamento economico complessivo riconosciuto dall’Azienda ai Dirigenti titolari di incarichi di minore valorizzazione.

Il Dott. Caruso, unitamente al Direttore Amministrativo, esprime soddisfazione per il risultato raggiunto in quanto l’accordo è stato sottoscritto da tutte le sigle sindacali presenti in Azienda in rappresentanza dell’Area Dirigenza professionale – Tecnica – Amministrativa.
18/01/2017 - COMUNICATO STAMPA - FINANZIAMENTO CARIPLO PER LABORATORIO POLIFUNZIONALE DI DIAGNOSTICA INTERVENTISTICA CARDIOVASCOLARE (EMODINAMICA)
COMUNICATO STAMPA - FINANZIAMENTO CARIPLO PER LABORATORIO POLIFUNZIONALE DI DIAGNOSTICA INTERVENTISTICA CARDIOVASCOLARE (EMODINAMICA)La Direzione Generale facendo riferimento alle numerose prese di posizione comparse sui media locali desidera precisare le tappe del percorso formale avvenuto negli ultimi anni, che viene illustrato nella scheda allegata.
Agli atti della Direzione Generale non risultano ulteriori comunicazioni formali con la Fondazione Cariplo oltre a quelle elencate nell’allegato.
Dalla corrispondenza illustrata tra Azienda Sanitaria e Fondazione Cariplo si evince che l’ultima proroga concessa ha individuato nel mese di gennaio 2014 la scadenza ultima per l’utilizzo del finanziamento.
.........
comunicato stampa completo
contributo fondazione cariplo ok.pdf
17/01/2017 - COMUNICATO STAMPA - PRIMO PRELIEVO DI ORGANI PRESSO L’OSPEDALE SAN BIAGIO DI DOMODOSSOLA NELL’ANNO 2017
COMUNICATO STAMPA - PRIMO PRELIEVO DI ORGANI PRESSO L’OSPEDALE SAN BIAGIO DI DOMODOSSOLA NELL’ANNO 2017Venerdì 13 si sono svolte le operazioni di accertamento di morte cerebrale di un uomo di 73 anni di Craveggia i cui familiari, la moglie e due figlie, pur in un momento di profondo dolore hanno dato il consenso al prelievo di organi.

Nel corso della notte sono avvenute le operazioni di prelievo di fegato, da parte di una équipe delle Molinette di Torino, dei reni da parte di due Urologi dell’ASL VCO, D.ssa Pia Carla Bossola e Dott. Francesco Marangi, e delle cornee da parte del Medico Oculista Dott. Andrea Perinti e della D.ssa Domenica Fiore.

Le operazioni sono state coadiuvate dal personale della sala operatoria e della SOC di Anestesia e Rianimazione dell’Ospedale San Biagio di Domodossola.
Il Direttore Generale Dott. Giovanni Caruso e Dr. Pasquale Toscano, Coordinatore Ospedaliero dei prelievi e trapianti di organi, ringraziano i familiari per il gesto d’amore che potrà ridare una speranza di vita ad altre persone.

Questo è il primo prelievo di organi del 2017 dopo un anno, il 2016, che ha visto raggiungere un dato notevole per l’ASL VCO con ben 13 donatori e che porta l’Azienda Sanitaria ai vertici piemontesi come numero di prelievi di organi in rapporto alla popolazione residente.


..::ASL VCO::..
Sede Legale: Via Mazzini 117 28887 Omegna (VB) - Codice Fiscale e Partita Iva: 00634880033
eMail: protocollo@pec.aslvco.it - Tel: 0323.868111 - Fax: 0323.643020